Soluzioni IT per il tuo business 0434 608261 info@amicidelpc.it

La protezione del network in un’azienda passa attraverso numerose fasi. Una di queste è quello di istruire i propri dipendenti a proteggersi da minacce informatiche che potrebbero provenire dall’esterno. Difatti, grazie a un’accurata formazione, è possibile prevenire quelle che sono minacce molto gravi.

Alcune di queste potrebbero arrivare grazie a file ZIP oppure falle nel proprio firewall. Cosa significa ciò e come poter riconoscere i possibili pericoli? Ti forniremo di seguito alcune informazioni a riguardo, oppure contattaci per trovare la soluzione più adatta al tuo business.

File ZIP: cosa sono e come proteggersi da questi ultimi?

Come prima cosa, occorre comprendere cosa sono i file ZIP ed in che modo possono rappresentare una minaccia. Ebbene, per file ZIP si intendono quelle cartelle che sono compresse e che al loro interno contengono diversi file. Ad esempio, è possibile scaricare un archivio ZIP su svariati siti, a volte anche ufficiali per ottenere numerosi file con un solo download.

Di norma, i file zip non rappresentano una minaccia informatica. Questi formati sono spesso utilizzati anche quando si inviano mail commerciali, così da ridurre il contenuto degli allegati ed evitare di mandare più messaggi ogni volta. Tuttavia, i pericoli possono essere sempre dietro l’angolo.

In che senso? Ebbene, a volte quando si effettua il download da internet di un file zip, quest’ultimo potrebbe contenere dei file dannosi per il computer. Tuttavia, la minaccia in questo caso è subdola e non subito diretta. Difatti, il file ZIP potrebbe contenere alcuni file normali e corretti ed altri invece che sono dei veri e propri virus. Allo stesso tempo, si potrebbero ricevere mail che sembrano originali, verificate, da parte di utenti oppure siti molto conosciuti. Questi messaggi invogliano a scaricare il file zip in allegato. Ad ogni modo, è sempre sconsigliato fare ciò, onde evitare conseguenze disastrose.

Ma com’è possibile proteggersi dai file ZIP? Ebbene, ci sono diversi modi per farlo. Come prima cosa, è sempre bene effettuare una scansione antivirus di questo genere di file. Naturalmente, prima di compiere quest’operazione, sul proprio computer si dovrebbe scaricare un ottimo programma antivirus. Allo stesso tempo, si dovrebbe procedere all’eliminazione di tutti quei file che hanno estensioni particolari. A volte i virus presenti in queste cartelle compresse si nascondono da file di sistema. Tuttavia, riconoscere estensioni poco utilizzate nella vita di tutti i giorni, potrebbe subito far scattare un piccolo allarme e dovrebbe spingere a fare immediatamente una scansione antivirus.

Un altro modo per proteggersi dai file ZIP infetti è quello di verificare se le mail ricevute sono veritiere. Dunque, prima di aprire o scaricare il contenuto della mail, è bene fare un passaggio ulteriore, chiamando chi l’ha inviata oppure rivolgendosi al servizio di assistenza del sito che ha inviato il messaggio. In questo modo, si potranno bloccare eventuali tentativi informatici di accedere ai propri dati attraverso file corrotti nascosti in cartelle compresse.

Firewall: in che modo può essere un problema?

A questo punto, occorre specificare cos’è il firewall. Solitamente, il firewall che ogni computer utilizza è quello default di Windows. Naturalmente, è possibile attivare anche un secondo firewall, magari di un programma antivirus scaricato da terze parti. Tuttavia, anche in questo caso occorre stare attenti.

Il firewall è un sistema di protezione che protegge il computer da eventuali intrusioni esterne. La sua attivazione è fondamentale se si vuole navigare in internet in modo protetto e sicuro. A volte comunque, quest’elemento potrebbe essere disattivato. Ciò potrebbe accadere se si scaricano file dannosi inaspettatamente.

Dunque, è bene di tanto in tanto controllare lo stato del firewall. Ciò dovrebbe essere fatto indipendentemente dall’antivirus che si possiede. Anzi, a volte gli antivirus stessi invieranno all’utente una notifica che invita alla disattivazione del firewall Windows. Prima di procedere, è bene accertarsi che ciò sia sicuro e saggio. In altri casi, alcuni programmi scaricati sul web inviteranno a fare la stessa cosa.

Nella maggior parte dei casi, è sempre bene non accettare. Inoltre, è opportuno impostare notifiche che avvisino l’utente di quando il firewall sia disattivo. Se tale elemento di protezione risulta essere disattivato improvvisamente, allora si può comprendere come qualcosa non sia per il verso giusto. Bisogna quindi mettersi in allerta e verificare che tutto sul proprio computer sia tutto in ordine prima di procedere con il proprio lavoro. Inoltre, è bene tener presente che sulle reti aziendali il solo firewall di Windows o di un antivirus, sono assolutamente insufficienti, proprio per le diverse possibilità di disattivazione da parte degli utenti.

Ecco perché è vivamente consigliato l’utilizzo di un firewall professionale posto a monte della connessione internet aziendale, meglio ancora se gestito e monitorato da un MSP.

Formazione su file zip e firewall: a chi rivolgersi?

Difendersi prestando attenzione ai file zip oppure all’attivazione del firewall può essere semplice a livello personale. Tuttavia, quando si è a capo di un’azienda le cose si fanno più complicate. Non tutti i dipendenti conoscono i pericoli che possono celarsi dietro due elementi così comuni nel mondo del web.

Alcuni potrebbero completamente ignorare tali minacce ed essere preda di attacchi informatici. Ciò potrebbe essere rovinoso dal punto di vista aziendale. Dunque, è opportuno formare i propri dipendenti al riguardo.

Ma a chi rivolgersi? Sicuramente, puntando su un’azienda esperta e professionale nel campo della formazione sulla sicurezza informatica si potranno ricevere ottimi benefici. Grazie a test e prove pratiche, si possono aiutare i dipendenti a capire come proteggersi al meglio da queste minacce.

Dunque, aumentare la sicurezza della propria azienda è possibile, non resta far altro che affidarsi a professionisti e dire addio alle preoccupazioni causate da file zip e firewall.