Come ben sappiamo, sabato sera per il comune e gli abitanti di Oderzo, ma soprattutto, per i lavoratori di Unieuro ed EuroBrico, non è stato l'inizio di un gran bel week-end..

eh già...

 

la nostra solidarietà va in primis a coloro che l'hanno scampata per poco, soprattutto i dipendenti che li ci lavorano, già perché ora, il loro posto di lavoro è al sicuro oppure no?

Poi la solidarietà va anche agli abitanti, perché l'attuale aria che viene respirata non è di sicuro delle più salubri.

Poi anche ai pompieri, per l'encomiabile lavoro di salvaguardia del resto della struttura e perché hanno lavorato senza sosta, per evitare che anche il resto del parco andasse in cenere.

 

Ma come già detto...

Come ben sapete, sabato sera, qui da noi sono andati a fuoco Unieuro ed EuroBrico.

incendio-centro-commerciale-oderzo.jpg

Immagine correlata

Risultati immagini per incendio parco stella

Dopo i mille quesiti che mi son posto, del tipo:

come fa un posto del genere a bruciare?

come fa a non esserci un impianto anti-incendio?

E altri quesiti di varia natura, che amici del settore mi hanno prontamente e correttamente delucidato.

Ad eccezione di quello dove mi chiedo, se sia doloso oppure no, ma li saranno le autorità a darci maggiori informazioni.

 

 

Ah, se volete farvi le mie stesse domande, guardate qui sotto vi linko i video.

 

Video dell’incendio al parco stella di Oderzo

Ulteriore Video, con visione dall’alto di quanto stava accadendo

 

Mi sono posto un ulteriore quesito.


Se l'azienda fosse la tua, appurato che tu abbia le palle di ripartire (dopo una catastrofe del genere) perché sei "assicurato".(L'assicurato è volutamente tra le virgolette, perché c'è da vedere e c'è da capire se e quanto oltre il quando, ti rimborsano).

Ah si, voglio farti le pulci, ma tu che leggi, l'assicurazione su casa/fabbricato la possiedi oppure no? Ti sei chiesto se ti copre per le tue reali esigenze di fabbricato e contenuto oppure, per risparmiare qualche euro, è sotto dimensionata?

 

Tornando a noi, se l’azienda fosse tua…

Con cosa riparti?

Me lo chiedo, visto ciò che rimane del luogo.

http://tribunatreviso.gelocal.it/polopoly_fs/1.14941987.1488110507!/httpImage/image.JPG_gen/derivatives/detail_558/image.JPG

 

Ecco, hai visto. Non è rimasto il nulla…

Se eri un'azienda produttiva, (supponiamo che tu abbia coraggio da vendere e riparti), procedi per gradi, di conseguenza ti muovi così:

  • prendi il nuovo stabile
  • nuove materie prime
  • le nuove macchine produttive
  • i Nuovi computer

Ma, ho un dubbio atroce.

I tuoi dati? Le tue commesse e tutto quello che “solitamente” tieni nei computer e server, come le recuperi?

Chiami i clienti 1 a 1?

Altra curiosità;

Come fai a sapere cosa devi ancora fatturare di quel mese?

Come ricostruisci precisamente chi ti deve ancora pagare, magari dei crediti di gente che di suo fatica a pagare?

E il chi devi pagare? “beh qui non è un problema, chi avanza soldi sicuramente ti chiamerà, quindi, un problema si risolve con il tempo e da sola J.

E tutte quelle informazioni inerenti all’ambito amministrativo e commerciale? Nonché organizzativo e produttivo aziendale?

Del tipo:

  • Come fai a ricostruire le conferme ordine dei tuoi clienti?
  • Come fai a ricostruire le conferme ordine fatte presso i tuoi fornitori?
  • Come fai a sapere quanto materiale avevi stoccato a magazzino? E di conseguenza come fai a sapere la quantità di materiale andata persa in valore economico?
  • Come ricostruisci ciò che era, fino a pochi istanti prima, il tuo business?

 


Supponendo che tu avessi un sistema di backup serio la parte di disaster recovery (perché questo è un disastro) dov’è ora che tutto è andato in fumo?


Ecco, qui ti volevo portare.

Uno stabile nuovo del 2009 è andato in fumo e con loro tutto ciò che era dentro. Supponi che fosse la tua unità lavorativa, e (guarda la foto) e non ci sta più nulla.

http://www.ilgazzettino.it/photos/PANORAMA/33/95/2283395_2842d228_c339_4906_b150_9010cc65ca17.jpg

http://tribunatreviso.gelocal.it/polopoly_fs/1.14942114!/httpImage/image.jpg_gen/derivatives/gallery_978/image.jpg

Oggi tocca a loro, che sono aziende strutturate, con una struttura informatica, remotizzata in altre sedi con opportuni backup.

Nel disastro totale, loro sono in grado di procedere con il business (al ripristino dei loro locali lavorativi) e di non soccombere in caso di problematiche come queste.

Ma domani può toccare a me o a te. E non diciamo, "spero di no che ciò non accada mai" (non voglio portare sfortuna né a me né a nessun'altro né a te che leggi), come diamo importanza ad un sistema (in questo caso) anti incendio, che ci eviti la fine del topo, perché non diamo importanza ad un sistema di disaster recovery remotizzato al di fuori della nostra sede?

 

Ah già, ha ragione un mio cliente, (spesso combatte per evitare risparmi sulla sicurezza), che molto spesso si sente dire, dà molta gente e da molti committenti: " cosa vuoi che succeda mai?" "Rivelazione incendi, a cosa vuoi che serva in un magazzino??" "Compartimentazione e sigillature??? Perché devo spendere tutti questi soldi?" e quindi il tutto viene fatto sì a norma, ma stando attenti a spendere il meno possibile.

Mi sembra un po’ ciò che succede nell'informatica, non si sente la necessità di recuperare la propria azienda in ambito informatico sfruttando sistemi in cloud. Ed i motivi gli elenco qui sotto (risposte raccolte con un questionario anonimo) :

  1. Perché non mi è mai successo nulla
  2. Non ne ho necessità/ Non lo reputo un sistema utile
  3. Non rientra nel budget aziendale
  4. Perché ha un costo elevato

Ho messo solo 4 punti, e ciò mi fa pensare, che pur non conoscendo i costi e i benefici, pur non avendo idea del servizio si parte dicendo, Non Mi è Mai Successo Nulla.

 

Ma allora vi chiedo, perché pagate l'assicurazione in caso di incendio?

Perché pagate l'assicurazione infortuni se non vi fate male?

Perché pagate l'assicurazione sulla vita?

 

Ecco, rispondetevi a queste domande e forse, capirete che come spendete dei soldi su un sistema antincendio, pur essendo obbligatorio, come vi fate stipulare delle assicurazioni del tipo personali o per i fabbricati, si può decidere di dedicare un po’ del proprio budget annuale su dei sistemi di backup in strutture organizzate che fanno solo quello di mestiere. Si un backup, che vi permetta di ripristinare (in ambito informatico) la vostra azienda con tempi certi e brevi, e che garantisca la minima perdita dei dati.

Poi ricordatevi, un sistema (antiincendio visto il contesto) vi può salvare la vita e l'altra il fondoschiena, ma tutte e due hanno una cosa in comune. Vi aiuteranno parecchio quando meno ve lo aspettate.

Altro pensiero personale, anche se non incorrente in un disastro del genere, siete sicuri di avere un sistema di backup affidabile?

Ricordatevi, questa sera uscite dall'ufficio e domani, quando arrivate, sicuramente vivrete la vostra giornata con il solito tram tram, con il cliente che chiama per sapere se la merce è pronta, con il fornitore che vi chiede se siete interessati a qualcosa che hanno in mega sconto, ma, se sfiga vuole, che questa notte, passi qualche mal capitato, che la nostra amica Enel abbia un problema in centrale, vi si rompono le tubature dell’acqua, oppure, boh, inventatevi voi una sfiga, vi ritrovate comunque nella situazione dove non c'è più nulla.

“Citando il mio amico e collega Andrea Monguzzi;

Se non sei convinto di avere una vera soluzione di business continuity & disaster recovery e vuoi una mano per valutarla, prima di trovarti ad averne bisogno, puoi contattarmi senza nessun impegno. Ti farò qualche domanda, e ti saprò dire se disponi del minimo indispensabile per attenuare il danno. Poi sarai tu a decidere se metterti al sicuro oppure continuare a sperare nella buona sorte che, come hai potuto leggere oggi, a volte decide di voltarsi dall'altra parte.”

 

P.S. un vecchio detto recita:

la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo.

 

Per contattarci potete usare i seguenti recapiti:

mail: info@amicidelpc.it

sito web: www.amicidelpc.it

Telefono: 0434-608261

Linkedin: www.linkedin.com/in/danielflorean/